Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del mese di aprile

Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del mese di aprile
Piccole precisazioni, grandi differenze! Silvio Corrias (4-fine)
Ultima passeggiata tra le nuove interpretazioni FIBA del 1° ottobre 2017

L’articolo 38 Fallo da espulsione non ha subito sostanziali modifiche nella forma ed un sostanziale cambiamento nella sanzione per il comportamento del personale di panchina, entriamo nel dettaglio.

38-5 Situazione. Quando un assistente allenatore, sostituto, giocatore escluso o altri del personale di panchina sono espulsi e all’allenatore viene attribuito un fallo tecnico, registrato come ‘B’ la penalità sarà la stessa di ogni altro fallo da espulsione.

38-6 Esempio: A1 ha commesso il suo 5° fallo personale. Frustrato, offende verbalmente l’arbitro. A1 è sanzionato con un fallo da espulsione. Interpretazione: Il fallo da espulsione sarà attribuito all’allenatore A e registrato ‘B2’ sul referto di gara. La sanzione sarà 2 tiri liberi e possesso palla per la squadra B.

La necessità di uniformare le sanzioni relative al comportamento del personale in panchina nasce da una doppia esigenza: responsabilizzare i componenti della panchina nel tenere un comportamento consono ed adeguato al ruolo; rendere più semplice e veloce la compensazione di sanzioni in quelle situazioni in cui sono coinvolti giocatori e personale di panchina e può essere difficile stabilire una cronologia precisa degli eventi. Come leggerete nel capoverso successivo.

L’articolo 39 Rissa è stato modificato in conseguenza della nuova penalità introdotta nell’articolo 38.

39-3 Situazione. Quando un assistente allenatore, sostituto, giocatore escluso o altri del personale di panchinara sono espulsi e all’allenatore viene attribuito un fallo tecnico, registrato come ‘B’ la penalità sarà la stessa di ogni altro fallo da espulsione.

39-4 Esempio: in una situazione di rissa, A6 è entrato sul terreno di gioco ed è stato espulso. Interpretazione: Il fallo da espulsione sarà attribuito all’allenatore A e registrato ‘B2’ sul referto di gara. La sanzione sarà 2 tiri liberi e possesso palla per la squadra B.

Anche se omesso nell’esempio, è evidente che A6 sia un sostituto o un giocatore escluso che entra sul terreno di gioco provenendo dall’area della panchina..

39-5 Esempio: A1 e B1 iniziano una rissa sul terreno di gioco. In quel momento A6 e B6 entrano sul terreno di gioco ma non sono coinvolti nella rissa. Anche A7 entra sul terreno di gioco e colpisce B1 con un pugno in faccia. Interpretazione: A1 e B1 sono espulsi, i falli sul referto saranno registrati sul referto con ‘D2. Ad Allenatore A e Allenatore B sarà attribuito un fallo tecnico registrato come ‘B2, perché A6,A7 e B6 sono entrati in campo durante una rissa. Gli spazi dei falli personali rimanenti di A6,A7 e B6 sul referto di gara saranno riempiti con una ‘F’. Le sanzioni per le due espulsioni e per i due falli tecnici si compensano e saranno cancellate.

Pur essendo corretto nella sostanza l’esempio 39-5 presenta la necessità di sottolineare che nella registrazione a referto, poiché i falli sanzionati hanno penalità uguali e sono avvenuti nel periodo “palla viva- palla morta” in accordo con l’articolo 42 Situazioni speciali, dovranno essere registrati come ‘Dc’‘Bc e non come proposto nel documento originale. Provate a pensare come sarebbe dovuto riprendere il gioco nell’esempio 39-5 dopo la cancellazione di tutte le sanzioni?

Articolo 42 Situazioni speciali

42-7 Situazione. Nelle situazioni speciali con un numero di sanzioni da amministrare durante il periodo di cronometro fermo, gli arbitri devono prestare particolare attenzione all’ordine in cui i falli sono stati commessi e determinare quali sanzioni debbano essere amministrate e quali cancellate-

42-7 Esempio: B1 commette fallo su A1 in palleggio, questo è il 3° fallo di squadra B nel periodo. Dopo di ciò A1 tira il pallone sul corpo di B1 (mani, gambe tronco etc). Interpretazione: A1 sarà sanzionato con un fallo tecnico. Un qualunque giocatore B, scelto dall’allenatore, avrà diritto ad 1 tiro libero seguito da una rimessa B a cavallo della linea centrale sul lato opposto al tavolo.

42-8 Esempio: B1 commette fallo su A1 in palleggio, questo è il 5° fallo di squadra B nel periodo. Dopo di ciò A1 tira il pallone da distanza ravvicinata, sul viso di B1 (testa). Interpretazione: A1 sarà sanzionato con un fallo da espulsione e dovrà andare e rimanere nel proprio spogliatoio per tutto il resto della gara, in alternativa potrà scegliere di lasciare l’impianto. Il sostituto di A1 avrà diritto a 2 tiri liberi, senza nessun giocatore a rimbalzo. Un giocatore B, scelto dall’allenatore, avrà diritto a 2 tiri liberi seguito da una rimessa B a cavallo della linea centrale sul lato opposto al tavolo.

42-9 Esempio: B1 commette fallo su A1 in palleggio, questo è il 3° fallo di squadra B nel periodo. Dopo di ciò A1 tira il pallone da distanza ravvicinata, sul viso di B1 (testa). Interpretazione: A1 sarà sanzionato con un fallo da espulsione e dovrà andare e rimanere nel proprio spogliatoio per tutto il resto della gara, in alternativa potrà scegliere di lasciare l’impianto. Un giocatore B, scelto dall’allenatore, avrà diritto a 2 tiri liberi seguito da una rimessa B a cavallo della linea centrale sul lato opposto al tavolo.

42-10 Esempio: B1 commette fallo su A1 in palleggio, questo è il 5° fallo di squadra B nel periodo. Dopo di ciò A1 tira il pallone sul corpo di B1 (mani, gambe tronco etc). Interpretazione: A1 sarà sanzionato con un fallo tecnico. A1 avrà diritto a 2 tiri liberi, senza nessun giocatore a rimbalzo. Un giocatore B, scelto dall’allenatore, avrà diritto a 1 tiro libero seguito da una rimessa B a cavallo della linea centrale sul lato opposto al tavolo.

Questi esempi vi aiutano a capire come la cronologia nell’amministrazione delle sanzioni determini situazioni diverse. Avrete notato che un possesso palla relativo ad una sanzione seguito da tiri liberi della sanzione successiva, è sempre cancellato. Se un giocatore espulso ha diritto a tirare dei tiri liberi questi saranno eseguiti dal suo sostituto, se la squadra non ha più sostituti da un compagno rimasto in campo scelto dall’allenatore. In caso di fallo tecnico è l’allenatore a scegliere il giocatore che tirerà il/i tiro/i libero/i.

L’articolo 46 Capo Terna: Doveri e Poteri non ha subito sostanziali modifiche se non una fondamentale nella terminologia. Il primo arbitro (Referee) è diventato Capo terna (Crew Chief).

Alla fine di questo lungo percorso a tappe permettetemi una considerazione, gli esempi proposti sono solo alcuni di quelli pensati o accaduti nel recentissimo passato oppure nuove stesure di vecchi esempi in relazione alla modifica di alcune sanzioni. Il basket è un gioco di situazioni ripetitive, simili, mai uguali! Non serve conoscere a memoria le interpretazioni, quanto avere la conoscenza delle regole per applicare scelte, cronologia, sanzioni nei modi e tempi corretti. A volte gli esempi potranno sembrare contorti ma ricordatevi che “la realtà spesso supera la fantasia”!

Silvio Corrias

(4-fine)

27-05-2018
JTG 2018. Brixia Brescia (Under 14F), BSL San Lazzaro (U14M), Granda College Cuneo (U13F) e Fiume Veneto Pordenone (U13M) Campioni d'Italia 3x3
27-05-2018
Finali Nazionali U18 Femminili, Costa Masnaga è campione d'Italia
27-05-2018
Playoff: Piacenza espugna Omegna, oggi le altre tre finali
27-05-2018
Sergio Scariolo allenerà la selezione dei migliori giovani europei all'NBA Global Camp di Treviso
27-05-2018
Pianigiani: "A Brescia con il desiderio di tornare di fronte a questo pubblico"
27-05-2018
Diana: "Ora resettiamo tutto e ricarichiamo le energie"
27-05-2018
EA7 Emporio Armani, in gara2 eguagliato il record stagionale di punti in un tempo (60).
27-05-2018
L'Olimpia Milano spazza via Brescia con un primo tempo perfetto
27-05-2018
Quinn Cook, la rivelazione dei Warriors di Lorenzo Cipriani
26-05-2018
Verso Casale Monferrato-Fortitudo Bologna: parlano Martinoni e Mancinelli
26-05-2018
Summer League di Roseto, parla Verrigni: "Sarà un punto di riferimento"
26-05-2018
Verso Trieste-Treviso: parlano Da Ros e Antonutti
26-05-2018
Fabbricatore, Gandini, Pea presentano la supersfida Trieste-Treviso di Raffaele Baldini
26-05-2018
Sassari, Rok Stipcevic ai saluti
26-05-2018
Trento e Brescia, splendide outsider: sorprendenti ma fino a un certo punto…di Giancarlo Migliola
26-05-2018
Join The Game. A Jesolo (Ve) il 26 e il 27 maggio la Fase Finale per gli scudetti 3x3 U14 e U13 maschili e femminili.
26-05-2018
Trento, per Shields in gara1 a Venezia miglior prestazione per punti in Italia e record di società nei playoff
26-05-2018
Finale Nazionale U18 Femminile, Costa Masnaga-Reyer oggi alle 18.00 assegna lo Scudetto
26-05-2018
Buscaglia: "Volevamo impattare bene la partita e la serie"
26-05-2018
Trento, che colpo! Espugnata Venezia 80-78