Sei un webmaster, blogger, youtuber o gestisci un gruppo o pagina Facebook? Siamo alla ricerca di persone che vogliono crescere collaborando assieme a noi! Scrivi a hruby@superbasket.it

Sei un webmaster, blogger, youtuber o gestisci un gruppo o pagina Facebook? Siamo alla ricerca di persone che vogliono crescere collaborando assieme a noi! Scrivi a hruby@superbasket.it
Roberto De Ponti sul CorSera: «A posteriori è stato ingiusto infierire su Pianigiani»
Roberto De Ponti sul CorSera commenta il 14 settembre 2017 l'eliminazione della Nazionale

Gli azzurri hanno perso ancora una volta ai quarti di finale: grandissimo impegno, ma il talento tecnico e fisico stanno altrove.

Hanno dato tutto. Ma hanno perso ai quarti. Come 2 anni fa, come 4 anni fa. Perché l’impegno degli azzurri non è (mai stato) in discussione, ma il talento tecnico e fisico stanno altrove. In Serbia, per esempio, dove hanno rinunciato senza lamentarsi a 7 giocatori infortunati (tra cui il miglior play d’Europa) per poi arrivare a giocarsi stasera un posto in finale, non prima di aver massacrato l’Italia in difesa, in attacco e a rimbalzo. Hanno dato tutto, gli azzurri, ma alla fine questi sono, come 2 anni fa, come 4 anni fa. E, purtroppo, come al Preolimpico di Torino. Il problema è che il futuro, se possibile, è pure peggio del presente: non è bastato nascondere le macchie sul pavimento coprendole con il tappeto pregiato di un allenatore di valore e di carisma come Ettore Messina. Le macchie rimangono. Così come a posteriori è stato ingiusto infierire sul predecessore Simone Pianigiani. Ora la palla passa a Romeo Sacchetti, leggenda del nostro basket, tecnico non esattamente in linea con chi è venuto prima di lui. Gli si può solo dire auguri. I giocatori questi sono e questi restano. Una Nazionale orgogliosa, questo sì, ma figlia di un movimento che non produce più nulla, di un campionato di retrovia, di una federazione che per ammissione del suo presidente Petrucci i soldi li avrebbe anche ma li spende male.

Link: http://www.corriere.it/sport/17_settembre_14/basket-questi-siamo-ma-sconfitte-sono-figlie-un-sistema-9aa8caa0-9988-11e7-a6df-3caa5bfe0dde.shtml

 

 

23-11-2017
Il Presidente Petrucci risponde a Danilo Gallinari sulla questione “pugno”
23-11-2017
Secondo una fonte Manute Bol avrebbe avuto 40 o 50 anni mentre giocava in NBA di Kevin Brunetti
23-11-2017
I Thunder fermano i Warriors, si interrompe la striscia dei Celtics di Marco Bonfiglio
23-11-2017
Joel Embiid, il fenomeno chiamato Problema di Claudio Limardi
22-11-2017
Mario Canfora attacca pesantemente la proprietà della Virtus Roma
22-11-2017
Colpe di tutti, avanti con Ramagli di Walter Fuochi
22-11-2017
Virtus, il libretto delle istruzioni di Daniele Labanti
22-11-2017
Piccole precisazioni, grandi differenze! Silvio Corrias (3-segue)
22-11-2017
Guido Rosselli verso la Fortitudo Bologna?
22-11-2017
Kuzma e Caldwell-Pope trascinano i Lakers contro i Bulls di Marco Bonfiglio
22-11-2017
Quella voglia di identità che manca nello sport… di Valerio Bianchini
21-11-2017
Il numero 1 del nuovo American Superbasket è on line
21-11-2017
Vittoria del Basketball hall of Fame tip-off - Championship
21-11-2017
Premio Reverberi “Oscar del Basket”, vincono Walter De Raffaele, Luca Vitali e Salvatore Trainotti
21-11-2017
Gallinari al Garden in borghese, Porzingis asfalta i Clippers di Giancarlo Migliola
21-11-2017
I Celtics si prendono la 16° vittoria consecutiva con super Irving, i Cavs piegano i Pistons di Marco Bonfiglio
21-11-2017
Celtics sempre più leader
21-11-2017
Il punto su Milano
20-11-2017
Milano rescinde: Dragic va all'Efes
20-11-2017
Matteo Marchi, da Imola fino a New York: “obiettivo” NBA di Giancarlo Migliola