Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del mese di aprile

Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del mese di aprile
Domani alle 20.30 Schio-Napoli inaugura le semifinali scudetto

Con il match tra Famila Wuber Schio e Saces Mapei Napoli si alza ufficialmente il sipario sulle semifinali scudetto femminili. Al PalaRomare (palla a due alle 20.30) andrà in scena il primo atto della serie al meglio delle cinque partite. Due percorsi opposti quelli delle due formazioni, con le scledensi che hanno avuto più giorni per preparare questo appuntamento dopo il 2-0 ottenuto contro Broni. Napoli, invece, arriva da tre battaglie contro le ormai ex campionesse in carica di Lucca, culminata solo nei tempi supplementari della "bella" decisiva, ma con la carica e la spensieratezza di chi non è favorito.

QUI SCHIO - Le scledensi hanno potuto preparare a lungo questa gara, anche se “è da un mese e mezzo che aspettiamo una partita di una certa intensità – dice coach Pierre Vincent che aggiunge – è vero che abbiamo lavorato bene in questi ultimi 10 giorni tra i quarti e le semifinali ma noi siamo una squadra a cui piace giocare”.

Il “piacere di giocare” citato dal coach francese consiste anche nella possibilità di allenare la capacità di adattare il gioco in corso d’opera, a seconda dell’andamento e dei cambiamenti degli avversari. Un’empatia che si consolida giocando con continuità. Detto questo, il Famila Wuber Schio si presenta compatto e determinato anche perchè “gara 1 sarà fondamentale per dare l’impronta alla serie” ammette il coach transalpino.

Napoli, come detto, arriva con l’entusiasmo di chi è riuscito a sovvertire una serie che, dopo la sconfitta in gara 1 all’ombra del Vesuvio, aveva preso una piega negativa riscattata dalle giocatrici di coach Molino con le due vittorie, entrambe all’overtime, prima a Lucca e poi, di nuovo, tra le mura di casa.

“Nonostante un quarto di finale impegnativo – analizza coach Vincent – le avversarie hanno comunque avuto una settimana per riposare quindi non credo arriveranno affaticate. Hanno una loro precisa identità di gioco ma noi dovremo imporre la nostra e controllare il match. Non dimentichiamo che hanno giocatrici che hanno 20-25 punti nelle mani come Harmon e Gemelos e che, come dimostra la serie con Lucca, possono recuperare gap anche importanti. Sarà una semifinale che ci metterà sicuramente alla prova”.

QUI NAPOLI - In casa Dike c’è grande euforia ed è un Nino Molino raggiante quello che commenta la qualificazione: "Siamo molto soddisfatti per il traguardo raggiunto, dopo il quarto posto nella regular season, le semifinali scudetto. Un risultato che resterà negli annali del campionato di A1 femminile in quanto, per la prima volta una squadra supera i quarti dei playoff giocando con una straniera in meno".

Contro Lucca, la serie sembrava non voler finire mai…e la squadra ha messo in campo energie non immaginabili: "Tutto grazie alla prova tecnica e cuore delle nostre giocatrici, ma anche grazie ad un certosino lavoro fisico/tattico/medico del nostro staff che ci ha permesso di arrivare lucidi nei finali di partita e di poter recuperare e schierare giocatrici con problemi fisici. Il match contro Lucca è stato difficile ed equilibrato, ma mi piace sottolineare, nonostante la cattiva giornata al tiro, l’applicazione difensiva delle ragazze che ha concesso alle avversarie solo 8 punti negli ultimi 15 minuti, grazie ad una miglior applicazione nel tagliafuori, nel pick and roll e rotazioni. E grazie al meraviglioso pubblico del PalaVesuvio che ci ha spinto al successo. I nostri tifosi sanno fare la differenza!"

Adesso la sfida contro Schio che va affrontata con lo stesso piglio di quella contro Lucca, sapendo che se ci dovessimo ritenere appagati non avremo nessuna speranza: "Si, assolutamente. Certamente la sfida può sembrare impari per qualità, fisicità, esperienza e profondità dell’organico, ma sono certo che la nostra voglia e carica agonistica ed una certosina applicazione tattica possano inserire qualche granellino nei loro ingranaggi. Scherzosamente ho detto che loro hanno l’imbarazzo di chi lasciare in tribuna nella rotazione delle quattro straniere, noi invece abbiamo l’imbarazzo su come far riposare quelle che abbiamo in campo…ma siamo pronti alla sfida!"

Fonte: Uffici Stampa Famila Schio e Saces Dike Napoli

27-05-2018
JTG 2018. Brixia Brescia (Under 14F), BSL San Lazzaro (U14M), Granda College Cuneo (U13F) e Fiume Veneto Pordenone (U13M) Campioni d'Italia 3x3
27-05-2018
Finali Nazionali U18 Femminili, Costa Masnaga è campione d'Italia
27-05-2018
Playoff: Piacenza espugna Omegna, oggi le altre tre finali
27-05-2018
Sergio Scariolo allenerà la selezione dei migliori giovani europei all'NBA Global Camp di Treviso
27-05-2018
Pianigiani: "A Brescia con il desiderio di tornare di fronte a questo pubblico"
27-05-2018
Diana: "Ora resettiamo tutto e ricarichiamo le energie"
27-05-2018
EA7 Emporio Armani, in gara2 eguagliato il record stagionale di punti in un tempo (60).
27-05-2018
L'Olimpia Milano spazza via Brescia con un primo tempo perfetto
27-05-2018
Quinn Cook, la rivelazione dei Warriors di Lorenzo Cipriani
26-05-2018
Verso Casale Monferrato-Fortitudo Bologna: parlano Martinoni e Mancinelli
26-05-2018
Summer League di Roseto, parla Verrigni: "Sarà un punto di riferimento"
26-05-2018
Verso Trieste-Treviso: parlano Da Ros e Antonutti
26-05-2018
Fabbricatore, Gandini, Pea presentano la supersfida Trieste-Treviso di Raffaele Baldini
26-05-2018
Sassari, Rok Stipcevic ai saluti
26-05-2018
Trento e Brescia, splendide outsider: sorprendenti ma fino a un certo punto…di Giancarlo Migliola
26-05-2018
Join The Game. A Jesolo (Ve) il 26 e il 27 maggio la Fase Finale per gli scudetti 3x3 U14 e U13 maschili e femminili.
26-05-2018
Trento, per Shields in gara1 a Venezia miglior prestazione per punti in Italia e record di società nei playoff
26-05-2018
Finale Nazionale U18 Femminile, Costa Masnaga-Reyer oggi alle 18.00 assegna lo Scudetto
26-05-2018
Buscaglia: "Volevamo impattare bene la partita e la serie"
26-05-2018
Trento, che colpo! Espugnata Venezia 80-78