Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del mese di aprile

Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del mese di aprile
Reynolds, dalla tribuna all'esplosione definitiva. E ora la grande chance al Barcellona...

Una seconda parte di stagione notevole che gli è valsa la chiamata del Barcellona. Jalen Reynolds, da oggi, è ufficialmente un giocatore blaugrana: il lungo della Grissin Bon, infatti, è stato chiamato in Catalogna per i playoff in sostituzione del lungodegente Kevin Seraphin. Un'occasione grandissima per l'ex pivot di Recanati, arrivata dopo una stagione in costante crescita nella quale Reynolds ha definitivamente messo in mostra le sue doti. Ma non è stato affatto facile, specialmente dal punto di vista mentale, con l'americano finito addirittura in tribuna prima dell'esplosione: “L'ho sofferta decisamente, perché volevo essere in campo con i miei compagni a lottare con loro in ogni istante – afferma lo stesso Reynolds in un'intervista al Resto del Carlino di Reggio Emilia -. In questo modo, però, ho ritrovato il mio focus e messo in ordine i miei pensieri per cercare di dominare (usa proprio questo verbo ndr) quando sarei tornato in campo. Ed è esattamente ciò che ho fatto quando sono tornato sul parquet”. Una dura mazzata che è servita a scolpire ancor più la sua determinazione e le sue convinzioni. E quando gli viene chiesto quale sia l'aspetto su cui è più cresciuto, Reynolds non ha dubbi: “La concentrazione. Sono rimasto focalizzato quando le cose non andavano bene o non stavo entrando nel modo giusto in partita. È stata tutta una questione di testa, prima che di energia”.

E ora che ha la sua grande chance, non manca un pensiero per Reggio Emilia e per l'affetto che ha mostrato nei suoi confronti: “Per me i reggiani sono come una famiglia: mi hanno mostrato amore e affetto. Io penso solo a giocare, vincere ed essere una persona perbene e disponibile dentro e fuori dal campo. Perciò devo togliermi il cappello di fronte a Reggio e ai nostri tifosi. Qui si respira una grande atmosfera...”.

27-05-2018
JTG 2018. Brixia Brescia (Under 14F), BSL San Lazzaro (U14M), Granda College Cuneo (U13F) e Fiume Veneto Pordenone (U13M) Campioni d'Italia 3x3
27-05-2018
Finali Nazionali U18 Femminili, Costa Masnaga è campione d'Italia
27-05-2018
Playoff: Piacenza espugna Omegna, oggi le altre tre finali
27-05-2018
Sergio Scariolo allenerà la selezione dei migliori giovani europei all'NBA Global Camp di Treviso
27-05-2018
Pianigiani: "A Brescia con il desiderio di tornare di fronte a questo pubblico"
27-05-2018
Diana: "Ora resettiamo tutto e ricarichiamo le energie"
27-05-2018
EA7 Emporio Armani, in gara2 eguagliato il record stagionale di punti in un tempo (60).
27-05-2018
L'Olimpia Milano spazza via Brescia con un primo tempo perfetto
27-05-2018
Quinn Cook, la rivelazione dei Warriors di Lorenzo Cipriani
26-05-2018
Verso Casale Monferrato-Fortitudo Bologna: parlano Martinoni e Mancinelli
26-05-2018
Summer League di Roseto, parla Verrigni: "Sarà un punto di riferimento"
26-05-2018
Verso Trieste-Treviso: parlano Da Ros e Antonutti
26-05-2018
Fabbricatore, Gandini, Pea presentano la supersfida Trieste-Treviso di Raffaele Baldini
26-05-2018
Sassari, Rok Stipcevic ai saluti
26-05-2018
Trento e Brescia, splendide outsider: sorprendenti ma fino a un certo punto…di Giancarlo Migliola
26-05-2018
Join The Game. A Jesolo (Ve) il 26 e il 27 maggio la Fase Finale per gli scudetti 3x3 U14 e U13 maschili e femminili.
26-05-2018
Trento, per Shields in gara1 a Venezia miglior prestazione per punti in Italia e record di società nei playoff
26-05-2018
Finale Nazionale U18 Femminile, Costa Masnaga-Reyer oggi alle 18.00 assegna lo Scudetto
26-05-2018
Buscaglia: "Volevamo impattare bene la partita e la serie"
26-05-2018
Trento, che colpo! Espugnata Venezia 80-78