Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del mese di marzo

Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del mese di marzo
Tre giornate e tanti verdetti ancora da emettere nei quattro gironi

Tre giornate al termine e tantissime posizioni ancora da decidere. La Serie B entra nella sua fase calda e lo fa con una lunga volata che determinerà gli incroci della post-season nei quattro tabelloni. E se già è difficile provare a definire chi saranno le quattro squadre che si giocheranno le tre promozioni (va aggiunto il fatto che i gironi non si scontrano tra di loro ma verranno generati, almeno al primo turno, accoppiamenti tra formazioni che non si saranno mai incontrate in stagione), ancor più arduo e risolvere il tetris dei piazzamenti da qui alla fine.

Le teste di serie numero uno certe (o quasi) sono Cento nel girone B e San Severo nel girone C: se il primato dei pugliesi è ormai legittimato anche dalla matematica, quello della Baltur è abbastanza al sicuro da eventuali assalti viste le recenti sconfitte di Crema e il riaggancio al secondo posto di Piacenza. Allo stesso tempo, però, sono molto vicini anche i traguardi per Palestrina (+4 nel girone D su Barcellona) e Omegna, con i piemontesi che potrebbero sfruttare il turno casalingo (ma attenzione alla pericolosa Pavia) per raggiungere la certezza matematica su Firenze, impegnata nella difficile trasferta di Montecatini.

In ottica playoff, invece, il discorso si complica e non poco in ottica posizionamento con molte formazioni ormai certe di disputare la post-season più prestigiosa. Nei due gironi settentrionali sono assegnati già 12 posti su 16; rimangono liberi 3 slot nel gruppo A, dove ci si aspetta una lotta all'ultimo canestro tra Valsesia, Cecina, Sangiorgese, Empoli, Pavia e San Miniato, e uno solo nel gruppo B dove sarà un discorso a due tra Desio e Padova con i brianzoli decisamente favoriti sui veneti. In questi due gironi rimane da capire solo quali saranno le posizioni finali con una lotta apertissima specialmente nell'ultimo dei due citati. Un discorso non troppo lontano dal girone C dove solo la matematica tiene ancora in vita Campli, Teramo e Nardò, distanti quattro lunghezze dal gruppone a 30 punti formato da Senigallia, Porto Sant'Elpidio, Civitanova e Matera. Nel girone comandato da Palestrina, invece, il discorso è più simile al gruppo B, con sette squadre già sicure (ma quanti incroci nel determinare i piazzamenti) e le sole Costa d'Orlando, Tiber Roma, Scauri e Catanzaro a giocarsi l'ottava piazza.

Capitolo retrocessioni. Gli unici discorsi chiusi sono quelli di Livorno, ancora senza vittorie dopo 27 match giocati, e di Isernia, lontana 6 lunghezze dal penultimo posto ma con gli scontri diretti a sfavore con Patti. Nei restanti due raggruppamenti sarà presumibilmente una lotta a due: nel B la Pallacanestro Alto Sebino e Palermo partono in parità (ma gli scontri diretti sorridono ai lombardi), mentre nel C Val di Ceppo può godere del +2 e del vantaggio nel doppio confronto con Ortona.

In ottica playout molto è già deciso, in quasi tutti i gironi resta solo da definire la griglia di partenza. Nel girone A Varese, Alba e Moncalieri sono già certe, Oleggio ha qualche possibilità ma dovrebbe vincere tutte le sue partite sperando in qualche passo falso di San Miniato. Lo stesso scenario che si prefigura nel gruppo C e nel D con, rispettivamente, Giulianova e Venafro che dovrebbero compiere autentici miracoli per evitare la roulette che determina la retrocessione. Nel gruppo B, invece, molto è ancora da decidere: se Lugo e una tra Palermo e Alto Sebino sono sicure di dover passare dai playout, gli altri due posti sono in bilico con Bernareggio e Reggio Emilia (a quota 20) che lanceranno l'assalto a Rimini e Olginate (attualmente a 22), senza dimenticare che anche Padova (a 24) non può ancora essere tranquilla del tutto.

Una lunga volata, insomma, che, in molti casi, potrebbe decidersi soltanto all'ultimo metro del rettilineo finale.

20-04-2018
Brown e Tatum: il futuro dei Celtics di Andrea Del Vanga
19-04-2018
Davide Pessina a ruota libera: LeBron impressionante, tra Ambrassa e Irving scelgo…di Giancarlo Migliola
19-04-2018
A proposito del nuovo allenatore dei Knicks di Claudio Limardi
19-04-2018
Domani alle 20.30 Schio-Napoli inaugura le semifinali scudetto
19-04-2018
Polemiche arbitrali continue in Eurolega. Ora tocca a Jasikevicius e Sfairopoulos
19-04-2018
Milano va per il quinto primato: in serie A ha l'80% di vittorie
19-04-2018
Cosa cambierà in Gazzetta dopo il licenizamento di Zapelloni?
19-04-2018
Montegranaro, contro Trieste certa l'assenza di Eugenio Rivali
19-04-2018
Tegola in casa Brindisi: stagione finita per Nic Moore
19-04-2018
A Prato Galanda e Cremonini per l'Easybasketinclasse
19-04-2018
Girone Ovest, stasera il recupero del match tra Remer Treviglio e Viola Reggio Calabria
19-04-2018
Il recupero della ventisettesima giornata: vittoria in volata per la Virtus Roma su Biella
19-04-2018
Fiba Europe Cup, Avellino vola in finale! Stasera tocca a Venezia difendere il +10 dell'andata
19-04-2018
Il recupero della ventitreesima giornata premia Reggio Emilia: Cremona piegata nel finale
19-04-2018
Hassan dove sei? di Giancleto Sabucci
18-04-2018
Il clamoroso errore di Anne Panther. Ma perché è stata designata?
18-04-2018
Cosa c'è da sapere sulla trattativa tra Ettore Messina e Charlotte
18-04-2018
Il Carosello dei Coach di Luca Caramelli
17-04-2018
Varese, capitan Ferrero guarda già avanti: "Testa a Bologna"
17-04-2018
Avellino pronta al ritorno contro i Bakken Bears, De Gennaro: "Vogliamo conquistarci la finale"