Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del mese di marzo

Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del mese di marzo
Venezia-Brescia, al Taliercio in palio il secondo posto

Dopo aver conquistato quattro successi consecutivi, espugnando campi difficili come quelli di Reggio Emilia e Sassari, la Germani Basket Brescia prepara l’assalto al secondo posto della classifica, traguardo che passa da un eventuale successo sul campo dei campioni d’Italia dell’Umana Reyer Venezia nel big match della 26/ma giornata di campionato. Una sfida affascinante che, in caso di vittoria, permetterebbe alla Leonessa di raggiungere l’obiettivo di chiudere la regular season in una delle prime quattro posizioni della classifica.

Brescia dovrà fare molta attenzione all’infinito talento del roster orogranata, costruito per competere ad alti livelli in Italia e in Europa. Dopo l’eliminazione dalla Champions League, infatti, la Reyer è in corsa per la conquista della Fiba Europe Cup, competizione che ha già celebrato la semifinale d’andata. La rosa guidata da Walter De Raffaele ha tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo al cammino continentale e provare a bissare il successo ottenuto in Italia lo scorso anno, quando i lagunari furono capaci di conquistare uno storico scudetto.

QUI VENEZIA – Reduci dalla gara d’andata delle semifinali di Fiba Europe Cup (+10 sugli olandesi del Groningen) e alla vigilia della gara di ritorno (si giocherà mercoledì prossimo in Olanda), i campioni d’Italia della Reyer Venezia affrontano Brescia con l’obiettivo di consolidare il secondo posto in classifica, sempre tenendo d’occhio l’ipotesi di chiudere in vetta la regular season, obiettivo che passerà necessariamente dallo scontro diretto con Milano proprio in chiusura di campionato.

La squadra che la Germani affronterà al Taliercio sarà diversa da quella affrontata a metà dicembre in occasione della Giornata Biancoblu. Dopo aver perso per infortunio il lituano Orelik, infatti, la dirigenza ha inserito due nuovi importanti tasselli, Austin Daye ed Edgar Sosa, due acquisti che costringono coach De Raffaele ogni domenica a effettuare scelte importanti e a mandare due giocatori stranieri in tribuna.

In attesa di verificare le condizioni fisiche di Michael Bramos, l’allenatore della Reyer può contare sui giocatori che lo scorso anno permisero a Venezia di cucirsi addosso lo scudetto: MarQuez Haynes, Stefano Tonut, Hrvoje Peric e il capitano Tomas Ress, che ha recentemente annunciato il suo addio al basket giocato a fine stagione. A questi si somma il talento di Mitchell Watt, Andrea De Nicolao, Paul Biligha, Michael Jenkins, Dominique Johnson e Bruno Cerella, senza dimenticare il giovane Riccardo Bolpin, che però nelle ultime giornate non ha più trovato spazio nelle rotazioni degli orogranata.

QUI BRESCIA – Settimana proficua in casa Leonessa, con tutti gli effettivi a disposizione di coach Andrea Diana, chiamato a compiere la prima scelta dopo l’arrivo a Brescia di Bryce Cotton. Durante la settimana, la guardia statunitense ha compiuto i primi allenamenti con i suoi nuovi compagni di squadra e il suo tesseramento costringerà il coach della Germani a mandare in tribuna uno dei sei stranieri che compongono il roster biancoblu. Una decisione non semplice, che sarà adottata di volta in volta in considerazione delle condizioni fisiche dei giocatori e delle caratteristiche degli avversari da affrontare.

PARLA DIANA – “Andare a Venezia per sfidare i campioni d’Italia con il secondo posto in classifica in palio è qualcosa che dà a tutti noi grandi stimoli e ci ha permesso di vivere questa settimana con trepidazione e grande voglia di arrivare alla palla a due. Affrontiamo una squadra molto forte, dal roster profondo, che può ruotare 12 giocatori nel corso della partita senza perdere mai energia e continuità. Ci aspetta una sfida dura, che vogliamo affrontare con il coltello tra i denti e grande voglia di far bene. Stiamo inserendo Bryce Cotton nei nostri meccanismi, con l’obiettivo di averlo pronto per l’inizio dei playoff: ci vorrà un po’ di tempo affinché si inserisca nel nostro sistema di gioco, che peraltro è abbastanza complesso. Bryce, però, si è messo al servizio del gruppo con grande umiltà e professionalità e questo è stato molto apprezzato anche dai compagni di squadra”.

Fonte: Ufficio Stampa Leonessa Brescia

21-04-2018
Tutto (o quasi) in quaranta minuti: la A2 sul rettilineo finale
21-04-2018
Rockets Reservoir Dogs di Lorenzo Cipriani
21-04-2018
Ventisettesima giornata: Quote e consigli di Superbasket a cura di Giuseppe Gargantini
20-04-2018
Trentesima e ultima giornata di regular season: il programma dei quattro gironi
20-04-2018
Domani al via la seconda semifinale: Ragusa lancia l'assalto a Venezia. Agnese Soli: "Siamo pronte"
20-04-2018
I programmi della Nazionale Maschile (e Sperimentale) nell'estate 2018
20-04-2018
Girone Est, trentesima e ultima giornata di regular season: gli aggiornamenti dalle sedi
20-04-2018
Ventisettesima giornata, il programma e le curiosità statistiche
20-04-2018
Girone Ovest, trentesima e ultima giornata di regular season: gli aggiornamenti dalle sedi
20-04-2018
Girone Ovest, le ipotesi di parità a una giornata dal termine della regular season
20-04-2018
Treviglio supera in volata Reggio Calabria e mette nel mirino i playoff
20-04-2018
Venezia, dolce sconfitta in Olanda: è finale con Avellino!
20-04-2018
Brown e Tatum: il futuro dei Celtics di Andrea Del Vanga
19-04-2018
Davide Pessina a ruota libera: LeBron impressionante, tra Ambrassa e Irving scelgo…di Giancarlo Migliola
19-04-2018
A proposito del nuovo allenatore dei Knicks di Claudio Limardi
19-04-2018
Domani alle 20.30 Schio-Napoli inaugura le semifinali scudetto
19-04-2018
Polemiche arbitrali continue in Eurolega. Ora tocca a Jasikevicius e Sfairopoulos
19-04-2018
Milano va per il quinto primato: in serie A ha l'80% di vittorie
19-04-2018
Cosa cambierà in Gazzetta dopo il licenizamento di Zapelloni?
19-04-2018
Montegranaro, contro Trieste certa l'assenza di Eugenio Rivali