Sei un webmaster, blogger, youtuber o gestisci un gruppo o pagina Facebook? Siamo alla ricerca di persone che vogliono crescere collaborando assieme a noi! Scrivi a hruby@superbasket.it

Sei un webmaster, blogger, youtuber o gestisci un gruppo o pagina Facebook? Siamo alla ricerca di persone che vogliono crescere collaborando assieme a noi! Scrivi a hruby@superbasket.it
Fontecchio, un passo indietro per diventare il prossimo Datome

 
La cessione in prestito a Cremona riporta Simone Fontecchio due anni indietro, a quando era il miglior giocatore di una Virtus Bologna destinata a retrocedere. Un campionato e spiccioli a Milano non hanno elevato la sua statura a quella di un giocatore di livello internazionale nonostante un potenziale tecnico e ancora di più fisico indiscutibile. Cremona e il gioco libero di troppe regole di Meo Sacchetti sono la situazione perfetta per restituirgli fiducia e minuti in campo. Difficile però che possa fare cose così eclatanti da riportarlo a Milano, in Eurolega, con un ruolo di spessore. Il caso Fontecchio dimostra che imporre il numero minimo di italiani è sbagliato. L'Olimpia non l'avrebbe mai imprigionato per mesi se i regolamenti non gliel'avessero imposto. Ma Fontecchio è uno dei pochi italiani di livello che possano sul serio definirsi ancora giovani. Ha 22 anni. Ad esempio l'evoluzione di Gigi Datome a suo tempo non fu più rapida. Alla sua età giocava poco e non bene a Roma. Il suo triennio di crescita è cominciato quando aveva 23 anni e l'ha portato in tre stagioni al titolo di MVP del campionato e alla NBA. Il paragone non è casuale perché il ruolo è lo stesso e la statura simile. Fontecchio non sarà mai il tiratore che è Datome ma è più esplosivo. Ancora più di Datome può giocare ambedue le posizioni di ala anche se per ora da 4 ha giocato molto poco. Nicolò Melli a 23 anni ha vinto lo scudetto in quintetto ma solo a 25, a Bamberg, ha espresso il suo vero potenziale. Insomma non mancano i motivi per avere fiducia nel futuro di Fontecchio. Questa cessione è un passo indietro ma può diventare la sua ripartenza.
12-12-2017
SB Scouting: Adam Smith (Chalon, Francia)
12-12-2017
SB Scouting: Tai Webster (Francoforte, Germania)
12-12-2017
Warriors e Rockets vanno a braccetto, si fermano Celtics e Thunder di Marco Bonfiglio
12-12-2017
Mario Castelli, voce di EuroSport: “Se non mi emozionassi, smetterei subito” di Giancarlo Migliola
12-12-2017
Vignetta # 6: "Fiducia incondizionata nella difesa"; di Umberto Scopa
11-12-2017
L’incredibile coincidenza che lega Betti a Mattioli
11-12-2017
Provvedimenti disciplinari Serie A1 gare del 9-10 dicembre 2017
11-12-2017
Nota della società Happy Casa Brindisi: Sandro Dell’Agnello sollevato dall’incarico
11-12-2017
SB Scouting: Daniel Bejarano (Kataja, Finlandia)
11-12-2017
Oladipo ne mette 47, Holiday trascina i Pelicans, vincono i Celtics di Marco Bonfiglio
11-12-2017
10^ giornata: i risultati
11-12-2017
11^ giornata: risultati e classifica
11-12-2017
13^ giornata: risultati e classifica
10-12-2017
Milano lancia Tarczewski anche in campionato
10-12-2017
SB Scouting: Lahaou Konate (Nanterre, Francia)
10-12-2017
Finalmente Gallinari, 25 punti ai Wizards. Vince anche Belinelli di Giancarlo Migliola
10-12-2017
È scomparso Pier Francesco Betti. Il cordoglio del presidente Petrucci
09-12-2017
SB Scouting: Jonas Wolfarth-Bottermann Sibert (Francoforte, Germania)
09-12-2017
Ginobili fenomeno. Ma sempre 5.000 lire mi deve dare… di Giancarlo Migliola
09-12-2017
Ginobili non finisce mai, Boston cade a San Antonio. Anche i Cavs ko di Giancarlo Migliola