Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del mese di aprile

Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del mese di aprile
Polemiche arbitrali continue in Eurolega. Ora tocca a Jasikevicius e Sfairopoulos

Il caos creato dalle mosse del Panathinaikos nelle ultime settimane in materia di arbitri ha reso la situazione quasi invivibile nei playoff di Eurolega in cui tutti guardano tutto con sospetto, ancora di più dopo l'errore di Anne Panther in CSKA-Khimki che ha favorito il club considerato più potente.

Ieri Olympiacos-Zalgiris è stata circondata di tensione. Alla vigilia della partenza per Atene, l'allenatore di Kaunas, Sarunas Jasikevicius, aveva chiesto un arbitraggio equo, frase corretta nella sostanza ma non nella forma perché si presuppone che gli arbitraggi siano sempre equi. Dopo gara 1, il college Sfairopoulos ha risposto per le rime sottolineando come il pianto anticipato avesse creato una situazione sfavorevole alla sua squadra che già vive le problematiche generate dalle accuse del Panathinaikos.

Gara 1 è stata ricca di episodi dubbi. Ad esempio a 4:26 dalla fine Jamel McLean ha rimediato un antisporitvo sul più due per un vaniale - e accentuato - contatto su Milaknis dopo che questi aveva già avuto il fischio a favore. Il regolamento impedisce di commettere un secondo fallo dopo un fischio e quindi la chiamata - rivista al replay dagli arbitri Lottermoser, Perez e Pastusiak - è tecnicamente corretta. Ma il contatto davvero minimo, forse trascurabile.

Poi a 1:06 dalla fine, sulla parità ma possesso Olympiacos, Printezis ha attaccato Jankunas lungo la linea di fondo. Sul contatto il lituano è volato via. Anche se Printezis mostra la spalla all'avversario il suo volo è davvero eccessivo. Classica situazione complicata da sanzionare: se non era sfondamento, e probabilmente non lo era, a Jankunas avrebbero dovuto dare il tecnico per flopping e sarebbe scoppiato il finimondo.

A 2 minuti dal termine del supplementare, forse l'errore più grave, con l'Olympiacos sotto di 4 (da ricordare perché la vittoria dello Zalgiris è stata certamente meritata), Spanoulis in entrata è stato colpito al braccio in modo netto da Ulanovas (come nella foto). Non ci sono stati fischi né in questo caso né sul tentativo a rimbalzo offensivo di Printezis, "ombrellato" da due avversari. Poi sul possesso successivo, Spanoulis ha toccato Pangos mandandolo in lunetta. Fallo fischiabile ma discutibile visto il metro precedente.

22-05-2018
Brescia, Andrea Diana attende Milano: “Vogliamo goderci ogni secondo della semifinale”
22-05-2018
Milano, la corsa verso la finale riparte dal derby con Brescia
22-05-2018
Reggio Emilia, Frosini estende il suo contratto da Direttore Sportivo
22-05-2018
La Nazionale 3x3 Open Femminile al 3x3 FIBA World Cup 2018. Le convocazioni del raduno pre-mondiale
22-05-2018
Ne restano solo quattro a contendersi un posto al sole
22-05-2018
The Stephen Curry Revolution di Claudio Limardi
22-05-2018
Che spettacolo l’Eurolega, ma riusciremo almeno a trarre insegnamento? di R.Baldini
22-05-2018
Banco di Sardegna, Esposito è il nuovo coach: 'Con energia ed entusiasmo per un nuovo ciclo della mia carriera'
22-05-2018
La ricostruzione degli Atlanta Hawks di Andrea Del Vanga
22-05-2018
Playoff, Palestrina espugna il campo della Stella Azzurra e vola in semifinale
22-05-2018
Playoff, Casale e Bologna corsare: per entrambe è semifinale
21-05-2018
NBA Finals 1990-1999: il sogno di Clyde Drexler di Claudio Limardi
21-05-2018
Milano, la storia delle semifinali memorabili
21-05-2018
Quanti intrecci nel mercato dei titoli sportivi
21-05-2018
Virtus Bologna: azzardo economico, compromesso o “usato” sicuro per la panchina? di Raffaele Baldini
21-05-2018
Si avvicina il giorno della verità per la Vuelle Pesaro
21-05-2018
Luca Conti brilla a Belgrado all'Adidas Next-Gen Tournament
21-05-2018
Finale U18 Femminile a Battipaglia, tutti i risultati della prima giornata
21-05-2018
Su Sportitalia stasera alle 20.45 diretta di Gara 4 dei Quarti Verona-Fortitudo Bologna
21-05-2018
Playoff, stasera gara-4 tra Udine e Casale e tra Verona e Fortitudo Bologna