Sei un webmaster, blogger, youtuber o gestisci un gruppo o pagina Facebook? Siamo alla ricerca di persone che vogliono crescere collaborando assieme a noi! Scrivi a hruby@superbasket.it

Sei un webmaster, blogger, youtuber o gestisci un gruppo o pagina Facebook? Siamo alla ricerca di persone che vogliono crescere collaborando assieme a noi! Scrivi a hruby@superbasket.it
Kuzma e Caldwell-Pope trascinano i Lakers contro i Bulls di Marco Bonfiglio
Una sola partita nella notte Nba, i Lakers tornano da -19 e piegano i Bulls con i canestri di Kuzma e Caldwell-Pope

I risultati della notte Nba.

LA Lakers-Chicago 103-94

Allo Staples Center una sfida carica di echi del passato tra due franchigie che attraversano il deserto nel tentativo di tornare grandi. E i Lakers sudano freddo, giocano un secondo periodo imbarazzante e finiscono sotto di 19 contro i Bulls che in questo momento non spaventano nessuno. Chicago ha un secondo periodo da 29-19, sembra in controllo dopo l’intervallo ed è Kuzma l’uomo che guida Los Angeles alla rimonta. Poi nel quarto periodo la scena è di Caldwell-Pope che segna 11 punti e regala a coach Walton la seconda vittoria consecutiva. I Bulls si confermano la peggiore squadra della Nba per percentuali al tiro ma segnano sette delle prime otto triple per poi raffreddarsi nel secondo tempo, chiuso con appena 38 punti segnati contro i 61 dei padroni di casa. Alla fine gli ospiti avranno il 30.6% dall’arco, il 38.3% dal campo e la solita fatica a produrre con continuità da una panchina ridotta praticamente a tre uomini nonostante l’intero quintetto in doppia cifra. Markkanen segna 13 punti con 14 rimbalzi ma tira solo 4/17 dal campo, l’unico con mira costante è Lopez che chiude con 7/11 ma senza presenza a rimbalzo, Dunn e Holiday sul perimetro combinano per 7/26 al tiro. I Lakers hanno percentuali appena migliori con Kuzma che segna 22 punti con 5 assist e Caldwell-Pope che sale a 21 con 4, rimbalzi, 3 recuperi e 4/7 dall’arco. Sono suoi i canestri che spaccano la partita mentre Lonzo Ball ha di nuovo le mani fredde, 8 punti, 13 rimbalzi, 4 assist ma 3/13 dal campo. Randle produce una scossa dalla panchina con 10 punti e 10 rimbalzi e per i Bulls è l’ottava sconfitta nelle ultime dieci partite giocate, unica squadra della Eastern Conference che segna meno di 100 punti a partita.

Marco Bonfiglio

Link:   https://www.infobetting.com/blog/i-lakers-battono-i-bulls/

 

12-12-2017
SB Scouting: Adam Smith (Chalon, Francia)
12-12-2017
SB Scouting: Tai Webster (Francoforte, Germania)
12-12-2017
Warriors e Rockets vanno a braccetto, si fermano Celtics e Thunder di Marco Bonfiglio
12-12-2017
Mario Castelli, voce di EuroSport: “Se non mi emozionassi, smetterei subito” di Giancarlo Migliola
12-12-2017
Vignetta # 6: "Fiducia incondizionata nella difesa"; di Umberto Scopa
11-12-2017
L’incredibile coincidenza che lega Betti a Mattioli
11-12-2017
Provvedimenti disciplinari Serie A1 gare del 9-10 dicembre 2017
11-12-2017
Nota della società Happy Casa Brindisi: Sandro Dell’Agnello sollevato dall’incarico
11-12-2017
SB Scouting: Daniel Bejarano (Kataja, Finlandia)
11-12-2017
Oladipo ne mette 47, Holiday trascina i Pelicans, vincono i Celtics di Marco Bonfiglio
11-12-2017
10^ giornata: i risultati
11-12-2017
11^ giornata: risultati e classifica
11-12-2017
13^ giornata: risultati e classifica
10-12-2017
Milano lancia Tarczewski anche in campionato
10-12-2017
SB Scouting: Lahaou Konate (Nanterre, Francia)
10-12-2017
Finalmente Gallinari, 25 punti ai Wizards. Vince anche Belinelli di Giancarlo Migliola
10-12-2017
È scomparso Pier Francesco Betti. Il cordoglio del presidente Petrucci
09-12-2017
SB Scouting: Jonas Wolfarth-Bottermann Sibert (Francoforte, Germania)
09-12-2017
Ginobili fenomeno. Ma sempre 5.000 lire mi deve dare… di Giancarlo Migliola
09-12-2017
Ginobili non finisce mai, Boston cade a San Antonio. Anche i Cavs ko di Giancarlo Migliola