Sei un webmaster, blogger, youtuber o gestisci un gruppo o pagina Facebook? Siamo alla ricerca di persone che vogliono crescere collaborando assieme a noi! Scrivi a hruby@superbasket.it

Sei un webmaster, blogger, youtuber o gestisci un gruppo o pagina Facebook? Siamo alla ricerca di persone che vogliono crescere collaborando assieme a noi! Scrivi a hruby@superbasket.it
Gallinari al Garden in borghese, Porzingis asfalta i Clippers di Giancarlo Migliola
La squadra di Hornacek asseggia con Porzingis e McDermott protagonisti. Rivers deve recuperare anche Teodosic, troppi gli alti e bassi

Knicks Clippers Gallinari non c’è, New York passeggia

Non c’è Danilo Gallinari e non c’è Milos Teodosic e dispiace certo, ma quando entri al Madison Square Garden sei sempre felice, anche se vai a vedere una partita di High School. “The World’s Most Famous Arena”, lo speaker dei Knicks lo ricorda tutte le volte in apertura di serata e fa bene.

Difficile fare classifiche ma certo che il Garden ne ha viste e sentite tante, tra concerti, partite di basket e hockey, match di pugilato e concerti dei più grandi artisti del pianeta per più di mezzo secolo.

Ho avuto la fortuna di vederci una decina di partite, al Garden, ma l’emozione è ogni volta la stessa, diversa da quella che provo in ogni altra Arena NBA. Al punto che sento la necessità ogni volta di andare in campo per toccarlo, quel legno.

La procedura di accredito è semplice. Si entra da Penn Plaza, controlli di sicurezza, ritiro del Pass e poi si può scegliere: gli spogliatoi sono aperti fino a pochi minuti prima della palla a due, in alternativa si può assistere al riscaldamento in campo o salire nella propria postazione, che al Garden è in cielo se sei “International Media”.

Come da rituale, calpesto il logo dei Knicks, giusto il tempo di notare l’eleganza di Danilo Gallinari a bordo campo e salgo in postazione.

Il primo quarto è di una bruttezza angosciante: 15 palle perse tra Knicks e Clippers in 12 minuti, Blake Griffin in modalità Melo (datela a me e scansatela) che sbatte almeno quattro volte su Porzingis.

Si passeggia per un quarto abbondante, poi Williams e Johnson provano a scappare per il 26-34. Finalmente la partita diventa guardabile, i Knicks rispondono con un 14-0 che porta la firma di Porzingis, Hardaway e Jack, uno che preso a piccole dosi a 34 anni abbondanti ancora la spiega a molti.

All’intervallo lungo si va sul 56-44 per New York, con i Clippers in rottura prolungata (10-30 il parziale) senza due equilibratori del gioco come Teodosic e Gallinari.

In apertura di terzo quarto l’unico sussulto ospite, con Beverley e Griffin protagonisti del 12-0 che riporta i Clippers a -2 (66-64), poi le tripla dell’eroe di serata McDermott per il nuovo +14 (78-64). Partita in ghiaccio, Knicks con una faccia convincente (sei in doppia cifra per Hornacek) mentre Doc Rivers alla nona sconfitta di fila deve lavorare tanto, ma tanto…

Giancarlo Migliola 

Link:   https://www.infobetting.com/blog/knicks-clippers-gallinari/

 

12-12-2017
SB Scouting: Adam Smith (Chalon, Francia)
12-12-2017
SB Scouting: Tai Webster (Francoforte, Germania)
12-12-2017
Warriors e Rockets vanno a braccetto, si fermano Celtics e Thunder di Marco Bonfiglio
12-12-2017
Mario Castelli, voce di EuroSport: “Se non mi emozionassi, smetterei subito” di Giancarlo Migliola
12-12-2017
Vignetta # 6: "Fiducia incondizionata nella difesa"; di Umberto Scopa
11-12-2017
L’incredibile coincidenza che lega Betti a Mattioli
11-12-2017
Provvedimenti disciplinari Serie A1 gare del 9-10 dicembre 2017
11-12-2017
Nota della società Happy Casa Brindisi: Sandro Dell’Agnello sollevato dall’incarico
11-12-2017
SB Scouting: Daniel Bejarano (Kataja, Finlandia)
11-12-2017
Oladipo ne mette 47, Holiday trascina i Pelicans, vincono i Celtics di Marco Bonfiglio
11-12-2017
10^ giornata: i risultati
11-12-2017
11^ giornata: risultati e classifica
11-12-2017
13^ giornata: risultati e classifica
10-12-2017
Milano lancia Tarczewski anche in campionato
10-12-2017
SB Scouting: Lahaou Konate (Nanterre, Francia)
10-12-2017
Finalmente Gallinari, 25 punti ai Wizards. Vince anche Belinelli di Giancarlo Migliola
10-12-2017
È scomparso Pier Francesco Betti. Il cordoglio del presidente Petrucci
09-12-2017
SB Scouting: Jonas Wolfarth-Bottermann Sibert (Francoforte, Germania)
09-12-2017
Ginobili fenomeno. Ma sempre 5.000 lire mi deve dare… di Giancarlo Migliola
09-12-2017
Ginobili non finisce mai, Boston cade a San Antonio. Anche i Cavs ko di Giancarlo Migliola